• Spiagge sicure, finanziamenti per aumentare i controlli: istanze in Prefettura entro il 20 giugno

    Il Ministero dell’Interno ha stanziato 4,8 milioni di euro per aiutare i Comuni a programmare una estate sicura in spiaggia. Non solo per programmare le iniziative di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione, ma anche per i necessari controlli sul rispetto delle misure anti Covid-19.
    La misura è rivolta ai Comuni non capoluogo di provincia e con popolazione non superiore ai 50mila abitanti. Siracusa non potrà quindi accedere alla misura che interessa, però, quasi tutti i centri litoranei della provincia. Il contributo potrà essere impiegato per l’assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, o per l’acquisto di mezzi ed attrezzature oppure ancora per campagne informative. Inoltre, tenuto conto dell’emergenza epidemiologica in atto, i fondi potranno essere utilizzati per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale nonché delle ulteriori prescrizioni contenute nei protocolli o nelle linee guida per prevenire o ridurre il rischio di contagio da Covid-19.
    I Comuni devono presentare domanda alla Prefettura di Siracusa, insieme ad una scheda progettuale riferita al periodo 1 luglio – 30 settembre. Lì devono essere illustrate le misure che si intendono adottare e specificati, nel dettaglio, i mezzi e il personale da impiegare, le aree del territorio interessate e i relativi costi.
    La Prefettura procederà alla verifica dell’istanza e, acquisito il parere del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, potrà approvare il progetto, chiedere integrazioni o respingere l’istanza. L’istruttoria dovrà concludersi entro il 20 giugno. A garanzia degli impegni assunti, i comuni stipuleranno con la Prefettura un protocollo d’intesa.

    freccia